blockimage

YOSEIKAN SELF DEFENCE

Attraverso il metodo Yoseikan Self Defence, si sollecita nella praticante la consapevolezza dei propri mezzi e, attraverso esercizi di facile esecuzione, la si aiuta a gestire l’impulsività, l’aggressività, la paura e tutti quegli elementi che costituiscono il patrimonio emotivo di ogni singola persona.
Questa esperienza permette di sollecitare l’attenzione della praticante sotto diversi aspetti: è una possibilità per farla arricchire delle nozioni fondamentali che regolano il rapporto tra la persona e la violenza (subita) in genere.
Non solo attraverso il semplice contrasto, a mezzo della conoscenza delle tecniche di autodifesa, ma soprattutto attraverso la considerazione che la violenza sia il risultato di molteplici reazioni da parte dell’aggressore che si manifestano in alcune circostanze, come ad esempio la reazione alla violenza degli altri, la risposta agli stress e alle frustrazioni, il desiderio di imporsi, ecc., che si cerca di mettere la praticante nelle condizioni ottimali per prendere coscienza del proprio stato di essere vittima/donna risaltandone potenzialità di difesa e, soprattutto, limiti.

Attraverso queste informazioni, secondo il metodo Yoseikan, si vuole sollecitare nella praticante la consapevolezza dei propri mezzi e, attraverso esercizi di facile esecuzione, la si aiuta a gestire l’impulsività, l’aggressività, la paura e tutti quegli elementi che costituiscono il patrimonio emotivo di ogni singola persona.
La capacità di individuare le manifestazioni emotive o i caratteri della personalità dell’aggressore, i suoi punti deboli, le parti vulnerabili, i tempi , i luoghi e le modalità di intervento permettono contemporaneamente alla praticante di suscitare in se la curiosità, di porsi delle domande, di essere attiva e di scoprire il piacere della ricerca e del confronto, di diventare responsabile e cosciente, di padroneggiare la propria forza fisica e mentale, di sfruttare, a piccoli passi, la propria attitudine a porsi con gli altri dandosi una risposta alla domanda: quale violenza è socialmente e moralmente ammessa ? Quali sono i limiti personali della violenza che sono disposta a subire senza soffocare la mia personalità?

Arti Marziali, Cultura e Discipline Orientali... Scopri lo Zanshin Dojo!